Attacchi di cuore sono un problema sia per i venti ragazzi e gli anziani. Causati, tra l’altro, per lo sviluppo di aterosclerosi. Mangiare cibi sani, conduca uno stile di vita attivo, evitare di tabacco e di alcol, e ridurre il rischio di sviluppo di malattie cardiovascolari.

A rischio sono non solo il viso, aggravati geneticamente. Si ammalano anche i giovani – dopo il ventesimo anno di vita. Secondo i cardiologi, nel loro caso la causa della morte sarà molto probabilmente un infarto, che il cancro. Così che si può parlare di una pandemia di malattie cardiache in Polonia a causa di questa muore ogni giorno circa 250 donne e 230 uomini.

Che-cosa-è-linfarto-miocardico

Che cosa è l’infarto miocardico e quali sono le sue cause?

L’infarto è la necrosi di fase del muscolo cardiaco causata suo ischemia, di solito, su uno sfondo di malattia coronarica. La causa può essere l’aterosclerosi dei vasi sanguigni, cioè un restringimento del lume dei vasi sanguigni a causa di formazione di accumulo di piastrine. Il loro aspetto impedisce l’uso di dosi di aspirina, i cosiddetti aspirina per il cuore. Vale la pena di sapere che 8-10% delle persone dopo infarto miocardico entro un anno avranno ancora un incidente sul sistema cardiovascolare.
Fattori di rischio (przyspieszającymi e nasilającymi il ritmo di sviluppo di aterosclerosi) niepoddającymi controllo dell’uomo sono:

  • genere (età 35-45 anni si ammalano più spesso uomini)
  • l’inquinamento ambientale,
  • stress
  • età.

Il secondo gruppo di fattori di rischio, che possono avere un impatto, riducendo il rischio di infarto miocardico è:

  • alimentazione non corretta,
  • l’obesità, il diabete mellito,
  • struttura
  • la mancanza di movimento
  • ipertensione

Come ridurre il rischio di attacco di cuore?Infarto miocardico

È necessario modificare cattive abitudini nella vita quotidiana, muoversi di più, mangiare – mangiare più frutta e verdura, meno grassi e carne rossa. Si consiglia di limitare il consumo di alcol e fumo. È molto importante anche una corretta prevenzione farmacologica, svolto sotto la supervisione di un medico, che consente di evitare le complicanze, di cui il più frequente è il sanguinamento dal tratto gastrointestinale.
Secondo il parere di cardiologia, le persone a rischio anche pazienti dopo infarto miocardico deve usare l’aspirina nel cuore, a dosi fino a 100 mg/ giorno, il che corrisponde a una compressa di Aspirina Protect. In donne sane l’acquisizione di questa dose dopo giorno riduce significativamente il rischio di ictus. In Polonia a causa di malattie del sistema cardiovascolare muoiono ogni anno a 91 migliaia di donne, che è di ca. il 55% di tutte le morti di questo pavimento.
Dei polacchi studi epidemiologici mostrano che dopo 55 anni, la frequenza di sviluppo, fattori di rischio, è altrettanto elevata tra le donne e gli uomini.